Username:

Password:

Forgot Password? / Help

Author: admin

1

Luigi Ghirri

ghirri_romagna

Foto di Luigi Ghirri

Credo di aver sentito parlare per la prima volta di Luigi Ghirri negli anni '90, in occasione di una sua copertina di un disco di Lucio Dalla. Per motivi che non sto qui a cercare di ricordare e dopo aver apprezzato i suoi lavori in maniera molto superficiale misi il suo nome in parcheggio. Forse lo dimenticai pure.
L'era internettiana porto' successivamente e senza dubbio una ventata di novita' pero' mi rendo conto che molto spesso l'argomento che seguo di piu' tra le pagine del web e' relativo piu' alla storia che all'attualita', forse perche' tutto sommato non sono giovanissimo e i miei punti di riferimento sono piu' relativi al passato che al presente.
Ecco che tra i miei miti letterari e artistici prendono il nome di Jose' Saramago, Stefano Benni, Pier Paolo Pasolini, Francesco De Gregori, Francesco Guccini, Roberto Vecchioni, Fabrizio De Andre'..... giusto per citarne qualcuno. Tutte icone che hanno avuto il loro apice certamente quando internet non esisteva e per trovare qualche informazione sulle loro produzioni, un tempo, non mi restava che rimbalzare tra librerie ed edicole. Ora, ma ormai da qualche anno, con Internet mi sto rifacendo e con comodita' "scandaglio" il passato riesumando notizie e informazioni impolverate ma assolutamente non obsolete. Read more

25

Quattro chiacchiere sulla EM-5

olympus-omd-em5-vistaIn questi ultimi anni ho affrontato la fotografia in maniera diversa, forse in maniera meno nobile ma con la stessa passione di sempre. Da appassionato dell'immagine mi sono visto molto spesso a spiegare e ri-spiegare una mia scelta che e' quella dell'attrezzatura. Non che reputi la tecnica meno nobile rispetto allo studio dell'immagine ma stiamo pur parlando di un mezzo artistico e quindi fondamentale per il risultato finale.
La ritengo una scelta importante, scegliere un tipo di macchina fotografica piuttosto che un'altra da' un'idea di quale genere si vuole fare e quale stile di fotografia si vuole praticare. Poi se si parla di sistema a ottiche intercambiabili ovviamente si va a scegliere anche il tipo di investimento che si andra' a fare per i prossimi anni.
Sono un informatico con la passione dell'elettronica, nei tempi in cui c'era la fotografia analogica raramente il mio interesse "scendeva" nel dettaglio dell'apparecchiatura, di fermava a prendere in considerazione la qualita' di un obiettivo piuttosto che un altro, ma non andava oltre. La rivoluzione del digitale ha accomunato la passione della tecnologia con la fotografia e ho cominciato a guardare lo strumento in maniera molto diversa.
Utilizzo un sistema digitale micro4/3 e provengo dal 4/3 dopo una sofferta migrazione. Ritengo che realizzare un documento come questo per me fosse un dovere. Diffondere il sistema 4/3 bene o male e' sempre una cosa che faccio da quando fondai qTp, il forum dedicato a questo sistema.

Read more

1

La Street Photography

L'intenzione di fare questo scatto c'era ma la fortuna ha fatto la sua parte. Uno dei migliori scatti "street" che ho fatto. Di un significato immenso.La Street Photography, ossia la fotografia di strada.
Avevo in mente da tempo di scrivere un articolo sulla Street Photography. Non e' un genere che pratico spesso ma e' una cordicella di cui so di  disporre e di tanto in tanto mi piace tirarla. Non prendete i concetti di questo articolo come canoni indiscutibili, la fotografia esprime diverse interpretazioni, questo e' il mio modo di vedere "La Street".
Ho corredato l'articolo con foto scattate da me, realizzate quando in passato mi occupavo di questo tipo di fotografia.
Ho sempre pensato che giovasse alla mia esperienza cambiare genere non appena avevo l'impressione di essere riuscito a fare qualcosa che piacesse, ora non scatto piu' in questo modo, la continua ricerca, il continuo mettersi in gioco altalena soddisfazioni, successi, crisi di produttivita' e pause di riflessione. Trovare la propria formula fotografica e cimentarsi per anni in un genere "che funziona" presso il proprio pubblico lo trovo riduttivo per la propria espressione.

Cosa c'entra  questo portale dedicato al micro4/3 con la Street Photography? Beh... ogni genere fotografico ha il suo corredo o la sua  apparecchiatura ideale per poterlo sviluppare.
Ritengo che la compattezza del micro4/3, della discrezione con cui permette di operare e per la silenziosita' sia il sistema piu' indicato per svolgere questo genere.
Read more

0

La scheda di memoria ideale per la microquattroterzi


sdrulloOggi vi voglio proporre un articolo che ho scritto stimolato da molti clienti che mi chiedono che tipo di schede SD utilizzare nelle loro macchine microquattroterzi.
Premetto che le SD-Card (Secure Digital) sono schede di memoria utilizzate ormai da tutte le compatte e dalle macchine fotografiche in genere. Differiscono dalle CF (Compact Flash) per il fatto che  hanno un package meno ingombrante e un accesso seriale invece che parallelo.
Quest'ultima caratteristica e' fondamentale per portare alla scheda di memoria meno contatti a scapito di una velocita' minore di trasferimento a parita' di frequenza.
La compattezza, caratteristica fondamentale del microquattroterzi, ha visto come scelta ideale per queste macchine fotografiche,appunto,la SD-Card.
Come dicevo l'accesso seriale e' piu' lento di quello parallelo ma la tecnologia spesso osserva leggi piu' politiche che tecniche. La serializzazione dei dati e' di stampo piu' economico e in passato si e' visto che e' preferibile aumentare la frequenza di passaggio piuttosto che aumentare le connessioni.
Anche gli Hard Disk dei vostri computer sono evoluti in questa maniera, ecco che la connessione SATA ha soppiantato la tecnologia ATA (il classico flat IDE che connetteva i nostri vecchi Hard Disk).
Con questo affermo che inevitabilmente la Compact Flash verra' tra non molto soppiantata dalla SD, questione di tempo.
Read more

1

Le vostre foto su microquattroterzi.it

In questi ultimi tempi ho registrato parecchi accessi a questo portale. Evidentemente il sistema microquattroterzi sta riscontrando parecchio interesse. Lo prendo come stimolo per migliorare il sito ulteriormente. Ho diversi obiettivi e accessori da provare, grazie a deSHOP, negozio on line specializzato nel sistema micro4/3, ho la possibilita' di utilizzare alcuni prodotti demo, altri fanno parte del mio corredo che ultimamente comincia ad essere piuttosto nutrito. Quindi le risorse non mancheranno di sicuro e io cerchero' di essere sempre piu' "naturale" e sincero nei miei test e nei miei interventi. Come ho gia' detto spesso, non possiedo strumenti particolari per fare queste recensioni ma utilizzo i prodotti esattamente come fate voi, con le stesse esigenze e facendo attenzione soprattutto all'aspetto pratico che e' tipico del fotoamatore. Colgo l'occasione per ringraziare tutti coloro che visitano queste pagine e mi rivolgo a loro esortandoli ad inviare dei commenti nel caso lo ritenessero opportuno.
Read more

4

MicroZuiko ED 60mm f/2.8 Macro

 indexQuesta volta vi propongo il resoconto di un test dello Zuiko ED 60mm f/2.8 Macro per sistemi microquattroterzi.
Non e' l'unica ottica dedicata alla macro fotografia del microquattroterzi, anche Lumix ha la sua proposta, il Lumix G 45mm F2.8.
Quindi con lo Zuiko ED 60mm F2.8 salgono a due le alternative su cui puo' contare il fotografo utilizzatore di questo sistema.
Fondamentalmente i due obiettivi si assomigliano ma il Lumix vanta di uno stabilizzatore a bordo che ben si associa ai corpi Lumix che, a differenza dei corpi Olympus, sono sprovvisti di stabilizzazione sul sensore.

La macrofotografia non fa parte dei generi fotografici che prediligo, realizzare questo test per me non e' stato facile per nulla. Devo dire che pero' mi sono divertito e ho considerato che fare delle macro con la Olympus OMD EM-5 accoppiata a quest'ottica e' stato anche divertente e non stressante.
A mio parere il genere Macro e' una tipologia di fotografia stancante per il fisico, serve una buona schiena e una certa docilita' nel muoversi soprattutto quando il soggetto (insetto o farfalla che sia) non sta fermo per nulla. Tutto questo naturalmente aldila' dei trucchi che ogni macrofotografo conosce ma resta di fatto una pratica che richiede performance fisiche. Io mi colloco tra i fotografi prevalentemente pigri ecco perche' utilizzare un sistema micro anziche' una pesante macchina ha solo facilitato il mio compito.
Read more

4

Samyang 7.5mm F3.5 Fisheye

samyang21  Oggi pesce, un pesce low cost ma non si tratta di Pangasio. Il Fisheye, o occhio di pesce e' un obiettivo che copre un angolo di campo di ben 180 gradi. Non ha una struttura rettilinea, e' distorto di suo, e' una caratteristica di quest'ottica. Non e' inteso come difetto ma come una caratteristica dovuta al fatto che e' costruito su uno schema ottico invertito rispetto un teleobiettivo. A cosa serve un FishEye? A mio modo di vedere e' una lente che permette di toccare due estremi della fotografia, quella professionale e quella creativa. Il primo caso propone un utilizzo particolare, spesso con cavalletti studiati in maniera apposita, i lavori consistono nel fatto di fare piu' scatti per poi unirli attraverso un particolare software per dare vita a immagini panoramiche e/o immersive. Il secondo caso sfrutta la classica suggestivita' del grandangolo spinto per poter dar vita a particolari immagini,spesso con soggetto molto ravvicinato si sfrutta l'ampio angolo di campo per contestualizzarlo. Si generano simpatiche immagini che spesso raccontano molto. Le linee curve soprattutto ai lati non sono dichiarate come difetto bensi' come caratteristica intrinseca dell'immagine.

Read more

1

Professionismo e micro4/3

Anche Panasonic si affaccia nel campo dei corpi tropicalizzati. Per la nuova Lumix GH3 e- previsto anche un Battery Grip

Anche Panasonic si affaccia nel campo dei corpi tropicalizzati. Per la nuova Lumix GH3 e- previsto anche un Battery Grip

 Non sono l'unico a decantare spesso le caratteristiche di questo sistema, con la Olympus OMD EM-5 e la Lumix GH3 i corpi micro4/3 offrono peculiarita' molto vicine a quelle di una reflex professionale.
Riassumendo in grandi linee "i numeri", in particolare nelle Olympus EM-5 vediamo un contenimento del rumore ad alti ISO molto efficace, i 9 fotogrammi al secondo ed una velocita' di messa a fuoco automatica strepitosa. Se poi aggiungiamo una costruzione robusta e tropicalizzata possiamo definirla "pronta" per affrontare anche il mercato orientato a chi della fotografia ne fa un mestiere. Ricordo che vanta anche il fatto di controllare i flash 4/3 e micro 4/3 in modo totalmente wireless.
E' chiaro che i campi professionali possono essere svariati, non e' detto che una tipologia di corredo li possa soddisfare tutti. Inoltre, va detto che il corpo macchina puo' anche far fronte ad una esigenza ma a cosa varrebbe se mancasse il parco ottiche?
Ecco che nasce l'esigenza di fare qualche distinzione, i campi professionali sono molti e ne citero' qualcuno (i piu' diffusi).

Read more

14

OMD: Comprare il Kit oppure il solo corpo?

Hoomd voluto scrivere questo breve articolo a proposito di una scelta che ha messo in crisi molti clienti di deSHOP o comunque molti fotografi e fotoamatori che hanno scelto la Olympus OMD EM-5 come prossima apparecchiatura fotografica.
La scelta di una macchina fotografica del calibro della OMD e' un fatto importante, significa far fronte ad un budget che per molti e' rilevante e soprattutto, per chi non ha mai avuto una micro4/3, significa cominciare ad utilizzare uno standard fotografico che potenzialmente puo' essere esteso mediante l'acquisto di accessori, obiettivi e altri futuri corpi macchina. Questo significa che una scelta tale, fatta ora, ci puo' vedere fra una decina di anni e oltre utilizzare gli stessi strumenti. Quante volta abbiamo sentito la frase "io sono canonista da una vita.... oppure sono nikonista da una vita!", tutti fotografi piu' o meno contenti e fedeli al proprio marchio da anni, che usano ora, su corpi macchina moderni degli obiettivi acquistati tanti anni fa. Ecco, il microquattroterzi si pone ad essere una proposta del tutto moderna che vi accompagnera' per gli anni futuri.
Ecco che allora possiamo collocare la scelta del micro4/3 come un'operazione fondamentale su cui faranno perno i nostri acquisti fotografici per i prossimi anni nonche' le nostre soddisfazioni fotoamatoriali future.

Read more

2

MicroZuiko 17mm F1.8

17mm_F1_8E' una frase che dovrei dire alla fine di questa recensione ma non sono fatto per gli spettacoli a suspance.
Il 17mm F1.8 MZuiko, a mio modo di vedere e di intendere le ottiche, e' il miglior obiettivo di tutto il parco ottiche del micro4/3.
Ecco, l'ho detta.
Questo mio proclamo e' altamente influenzato dal mio amore viscerale verso il 35mm e questo 17mm lo e' dato che in linea di massima da' lo stesso risultato di un 35mm sul fullframe.
Aldila' di questo e' un obiettivo molto luminoso, capace di "acchiappare" i palati piu' raffinati. Ha le dimensioni che, montato in una OMD EM-5, calzano benissimo e insieme creano un vero "strumento reportagistico" di eccellenza. Per non fare il solito Olympussiano e senso unico dico che e' un ottimo obiettivo anche per le misure della GH3 anche se in questo caso lo vedrei in versione nera (magari in futuro Olympus lo fara' anche in questa versione dato che gia' lo ha fatto con il 12mm).
Ho provato montarlo anche su una EPL5 e direi che anche qui con le dimensioni ci siamo proprio.
Quindi, il MZuiko 17mm F1,8 per micro4/3 con i suoi 35,5mm x 57,5mm e un peso di 120gr trionfa per compattezza e leggerezza.

Read more

Pages:1234567