1

Photokina 2014: The day after

Ho assistito con attenzione a uno degli eventi piu' importanti per noi utilizzatori di apparecchiature fotografiche, Photokina 2014. Naturalmente a 360 gradi ma con un occhio particolare per il sistema micro4/3. Chiunque si sia sentito, in vari termini, coinvolto da questo evento avra' senz'altro visitato i siti piu' o meno aggiornati nel presentare le novita' e le foto dei nuovi prodotti. Microquattroterzi.it non si propone di fare questo tipo di informazione ma non posso non sentirmi coinvolto da tale manifestazione, per cui ho pensato di fare una riflessione, a bocce ferme, il giorno dopo della chiusura del piu' grande manifestazione fotografica europea. Per i non informati vediamo quali sono le novita' sul fronte Olympus, marchio che con Lumix e' in prima fila in questo standard MicroFourThirds.

Partiamo con le ottiche, queste sono le novita':

mZuiko 7-14mm F2.8
new714pro

 

 

 

 

 

 

 

mZuiko 40-150mm F2.8
Olympus-M.ZUIKO-DIGITAL-ED-40-150mm-F2.8-PRO-lens

 

 

 

 

 

 

mZuiko 300mm F4

 

 

 

 

 

mZuiko Teleconverter x1.4
PDP_MC14_BLK_stand

 

 

 

 

Per i corpi macchina invece abbiamo:
Olympus EM1 in veste Silver
Olympus Pen EPL7

Davvero tanta roba, se togliamo la Olympus EPL7 tutto il resto e' di target piuttosto omogeneo, siamo nel gradino del PRO. Settore delicato per questo sistema fotografico. Ottiche luminose, di focale estrema, ben costruite e robuste, anche se non toccate con mano posso dire che in questi prodotti Olympus non ha mai scherzato. In vari siti e' possibile vedere anche qualche dato tecnico, siamo ad alti livelli di resa. Tecnicamente non ho pensieri particolari paragonabili ad obiezioni da esprimere, le mie perplessita' sono di ordine politico e premetto che non sono del tutto positive.

Il sistema microquattroterzi e' un sistema rivoluzionario, qualita' e compattezza sono le caratteristiche di spicco che definiscono questo sistema fotografico. Sono stati molti i fotografi che in questi ultimi mesi sono migrati in questo sistema fotografico da sistemi piu' tradizionali Reflex come Canon o Nikon. Non esistendo un sistema fotografico perfetto sotto ogni punto di vista direi che i fotografi in questione hanno valutato bene i pro e i contro di questa mossa. In pole position il prezzo da pagare e' stato senza dubbio il fatto di operare con un sensore piu' piccolo. Naturalmente ragione sempre discutibile ma fondamentalmente le dimensioni del sensore rappresentano la differenza piu' significativa che si va a ripercuotere nelle profondita' di campo riprodotte e nella purezza dell'immagine ad alti iso. D'altro canto fino adesso Olympus ha presentato prodotti davvero di qualita', compatti, leggeri e quasi sempre ad un costo sensibilmente piu' basso rispetto a quello che puo' dare la concorrenza. Prodotti come la Olympus OMD EM5, molti obiettivi tra cui il 45mm F1.8 e il 25mm F1.8 si sono collocati in fasce di prezzo davvero convenienti e strategiche, a testimonianza di questo sono le vendite che hanno toccato numeri davvero importanti per Olympus.

Photokina 2014 -per Olympus- e' in controtendenza, "i pezzi" presentati non sono piu' nell'ordine economico. Vediamo ad esempio il tele 40-150mm F2.8. E' un obiettivo che attualmente e' in prevendita a 1499 dollari presso amazon.com.
Probabilmente in Italia avra' un prezzo di listino di 1400 euro circa..
Ora vediamo il 7-14mm F2.8, un grandangolo molto spinto e luminoso, per questo obiettivo il prezzo non e' cosi' certo ma dei rumors lo collocano a 1800 dollari.
Il Teleconverter x1.4 e' in preordine su amazon.com a 349 dollari
Ancor meno sicuro e' il posizionamento del 300mm F4, dei rumors in rete lo danno a 2000 dollari ma questo e' un'informazione davvero poco attendibile. Speriamo sia priva di fondamento.

Ad ogni modo parliamo di target davvero "anomali" rispetto a quelli che abbiamo conosciuto fino adesso. Capisco che una fascia PRO mancava, capisco pure che abbiamo a che fare con soluzioni dove le proprieta' fisiche dei prodotti non son questioni che si possono bypassare ma sotto ogni operazione commerciale e un progetto tecnico esiste l'aspetto politico che in questo caso e' quello che posiziona questi prodotti ad un prezzo davvero impegnativo.

Ritengo il sistema micro4/3 il naturale evolversi del sistema precedente, il sistema 4/3 conosciuto anche come E-System. Un sistema non piu' prodotto che comunque non ha avuto vita facile per le discutibili scelte spesso NON TECNICHE ma POLITICHE. L'E-System rappresentava un'ottima alternativa ad altri sistemi ma nel momento in cui si e' visto produrre "pezzi" di valore con prezzi importanti allora ha perso senso. La mia preoccupazione e' che anche il sistema micro4/3 fallisca le proprie aspettative perdendo appetibilita' verso il mondo dei fotografi di massa.

Sono ovviamente comprensibili le attenuanti del caso, come ad esempio il costo della miniaturizzazione del prodotto e le luminosita' davvero notevoli degli obiettivi sopra citati. Ma nulla vieta ai tecnici di Olympus di abbassare il tiro proprio sulle luminosita', quindi un 40-150mm F2.8 farlo diventare un F4, cosi' come un 7-14mm. Ritenere di fondamentale importanza i costi che i fotografi devono sostenere non deve essere una caratteristica da ignorare da parte di Olympus.

La mia preoccupazione e' reale, se poi a queste ottiche abbiniamo una Olympus E-M1 il costo totale diventa davvero importante, aggiungendo "il disagio" di dover accettare l'utilizzo di un sensore di minori dimensioni sicuramente la situazione potrebbe davvero contribuire ad arrestare il flusso di migrazioni attuale dei fotografi da altri sistemi a questo standard fotografico. Incrociamo le dita.

In tema di aspettative e di resoconti dal Photokina non nascondo pure un'altra piccola delusione, ossia la mancanza, da parte di terze parti, di ulteriori prodotti compatibili al micro4/3. Avrei desiderato una pressione maggiore da parte di Tamron che dopo l'ottimo 14-150mm F/3.5-5.8 Di III si e' seduta in attesa degli eventi. Mai come il Photokina sarebbe stato il momento piu' propizio per poter presentare uno nuovo prodotto in fatto di ottiche.

Quindi un Photokina carico di novita' per il micro4/3 ma mi e' difficile capire certe scelte che ritengo particolarmente importanti nella crescita e nelle divulgazione di questo meraviglioso sistema fotografico.

 

Click to share thisClick to share this